Ti trovi in: Home / Didattica
Didattica Il Museo ha una vocazione particolare per l’attività didattica rivolta alle scuole, grazie alla tipologia di collezioni e ai temi e modalità di esposizioni adottate. Insieme a un gruppo di operatori didattici museali interni è in grado di offrire un’ampia gamma di proposte didattiche, dai percorsi di visita ai laboratori.

Laboratori didattici per le scuole dell'infanzia, la scuola primaria e le scuole secondarie di primo e secondo grado sono aperti a tutte le scolaresche (solo su prenotazione e fino ad esaurimento dell'offerta), eseguiti da esperti dei singoli settori.

Servizi Educativi:

 

LA SEZIONE STORICO – ARTISTICA

Dagli affreschi di Santa Maria di Castelvecchio di Mongrando, eccezionale testimonianza figurativa del XII secolo, l’allestimento delle collezioni storico – artistiche prosegue con un doppio livello espositivo, privilegiando, fino al XVII secolo, un ordinamento cronologico per poi presentare, per nuclei collezionistici, la pittura dell’Ottocento e del Novecento.

Ogni opera esposta esprime un forte legame con il territorio: dalle preziose pale d’altare cinquecentesche alla serie dei ritratti dei benefattori dell’Ospizio di Carità istituito in città nel corso del Settecento, ai dipinti di Lorenzo Delleani e di Giuseppe Bozzalla o al sipario realizzato da Giuseppe Maffei per il Teatro Regina Margherita di Piedicavallo.

Le importanti collezioni d’arte dell’Ottocento e del Novecento si aprono verso un panorama più nazionale, con opere di Antonio Fontanesi, Carlo Carrà, Pellizza da Volpedo, Emilio Longoni e fanno inoltre emergere alcune interessanti personalità artistiche biellesi, come Piero Bora e Pippo Pozzi e permettono di gettare un primo sguardo sulle grandi collezioni che alcuni illuminati imprenditori biellesi costituirono a partire dalla prima metà del secolo scorso.

L’eterogeneità della collezioni permette di programmare e proporre un’articolata offerta didattica per le classi delle scuole di ogni ordine e grado, finalizzata ad integrare ed approfondire la consueta programmazione scolastica.

Referenti: Alessandra Montanera, Jessica Tocco

 

LE SEZIONI ARCHEOLOGICHE

Il Museo del Territorio Biellese ospita una sezione dedicata alla paleontologia e due sezioni dedicate all’archeologia: la sezione egizia, frutto del collezionismo biellese ottocentesco e incentrata sulla figura e sugli scavi dell’egittologo biellese Ernesto Schiaparelli, e la sezione di archeologia del territorio con reperti dalla preistoria all’età medievale.

L’attività didattica delle sezioni archeologiche del museo si fonda su una metodologia che parte dai reperti esposti e, attraverso la sperimentazione laboratoriale, permette di misurarsi con i grandi eventi ed i principali fenomeni culturali che hanno segnato lo sviluppo storico dell’uomo.

Esperti archeologi vi guideranno attraverso le sezioni, lungo percorsi di approfondimento e supporto alle tematiche storiche affrontate in ambito scolastico. La pluriennale attività di didattica museale e la preparazione specifica degli operatori evidenziano l’elevato valore formativo dell’esperienza e la scientificità degli obiettivi di visite e laboratori.

Tutte le proposte didattiche per la sezione egizia e per la sezione archeologica sono state approvate dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie e vengono condotte da archeologi qualificati.

 

Referenti: Angela Deodato, Giuliana Morena, Francesca Coppola

Come partecipare alle attività:

Museo del Territorio Biellese
Chiostro di San Sebastiano
Via Quintino Sella 54/b, Biella

Tel 015 2529345
didatticamuseo@comune.biella.it