Visita guidata alla mostra “Il salotto di un collezionista”

visita guidata al museo del territorio biellese

Domenica 16 gennaio alle ore 15.30 avrà luogo una visita guidata al Museo del Territorio Biellese a cura della conservatrice storico artistica Alessandra Montanera.

Verrà ripercorso il tema del collezionismo che da sempre accompagna la storia delle raccolte presenti in Museo e trova pieno riscontro nel “Lascito della Famiglia Mario Fornaro”. La nuova collezione, giunta nel novembre del 2020, sarà esposta temporaneamente fino al 6 marzo, in occasione della mostra “Il salotto di collezionista. La collezione Fornaro al Museo del Territorio Biellese”.

La conservatrice storico-artistica Alessandra Montanera

Inaugurata recentemente, è un insieme di opere che raccontano l’offerta culturale e il gusto della borghesia locale della Biella degli anni Cinquanta e Sessanta.
Una raccolta di pittori piemontesi di fine Ottocento – come Giuseppe e Alberto Falchetti o Giuseppe Gheduzzi – numerosi pittori biellesi tra cui Luigi Boffa Tarlatta, Guido Mosca e Mario Carletti, e altri artisti del Novecento italiano.
Nella collezione sono numerose anche le opere di altri artisti locali, come Giovanni Paolo Crida, Guido Mosca e Pippo Pozzi – biellese d’adozione come Mario Carletti – e Armando Santi.

La visita guidata si concluderà con una piccola sorpresa offerta a tutti i partecipanti.

I posti disponibili per la visita di domenica 16 gennaio sono esauriti.
La prossima in calendario è prevista per venerdì 4 febbraio.
La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria (max 15 persone).
Chiama: 015 2529345
O scrivi a: museo@comune.biella.it


Orari di apertura del Museo
giovedì: 10-14 | venerdì: 14-18 | sabato, domenica e festivi: 10-18
Biglietti
Ingresso: € 5,00 (ridotto € 3,00).

Per visitare il Museo del Territorio Biellese e in generale i luoghi di cultura dal 10 gennaio sarà necessario indossare la mascherina chirurgica ed esibire il Super Green Pass, ovvero la certificazione verde che si ottiene soltanto a seguito di vaccinazione o guarigione dalla Covid-19.
Restano esclusi dal provvedimento i minori di 12 anni e coloro che sono esenti dalla vaccinazione.